Immagine

Blog

Un'altra vita, un altro amore ...

Un uomo mi telefona dicendomi che la moglie lo ha da poco lasciato e chiedendomi se, come armonizzatore familiare, potevo fare qualcosa.

Ovviamente gli chiedo cosa intende per "fare qualcosa".
La risposta (che temevo) è: convincerla a tornare indietro!

Due, nessuno, duecentomila ....

 Continua la riflessione sul "siamo tutti uno"...

Uno, nessuno, centomila ...

Sento spesso una frase di un certo impatto: "siamo tutti uno!".

Detta così, la mente un po' vacilla ... è come dire che 2 = 1, una assurdità dal punto di vista sia logico sia lessicale.

Caro amico ti scrivo ...

così mi distraggo un po' .... dice una canzone di Lucio Dalla.

E magari anche mi sfogo un po', visto che, purtroppo, siamo abituati a ricordarci degli amici ed a rivolgerci a loro quasi esclusivamente quando abbiamo un problema o desideriamo ricevere sostegno per qualcosa che ci riguarda.

Meglio amare o essere amati?

Ricordo che questo blog si chiama Be your guru (sii tu il guru di te stesso) quindi non aspettatevi che sia io a dare risposte categoriche e dogmatiche alle domande, ma, piuttosto, cogliete i miei ragionamenti come stimoli per trovare la vostra risposta.

Allora, meglio amare o essere amati?

Fai attenzione ai tuoi pensieri

Fai attenzione ai tuoi pensieri
perché i tuoi pensieri diventano le tue parole.

Fai attenzione alle tue parole 
perché le tue parole diventano le tue azioni.

Fai attenzione alle tue azioni
perché le tue azioni diventano le tue abitudini.

Fai attenzione alle tue abitudini
perché le tue abitudini diventano il tuo carattere.

Fai attenzione al tuo carattere
perché il tuo carattere diventa il tuo destino.

Anonimo

Salvare la relazione?

La domanda di fondo della mia attività di armonizzatore familiare è se sia sempre possibile "salvare" una relazione di coppia, ovvero creare le condizioni affinché i due partner restino insieme.

Anche l'abisso più profondo ...

 “Anche l’abisso più profondo può diventare un cielo in cui volare, con le ali dell’amore.”

Il Sarchiapone

Quelli che hanno almeno i miei anni ... ricorderanno uno sketch del grande Walter Chiari nel quale egli entrava in uno scompartimento di un treno tenendo in mano una gabbia coperta da un panno e dichiarava all'unico passeggero presente che in essa c'era un "Sarchiapone".

Condividi contenuti