Immagine

Un cuore malato

 Il mio primo cliente come rebirther é stato una paziente nella clinica di ricerca cardiologica dove lavoravo come infermiera. Anche lei era un'infermiera che aveva una grave cardiopatia come confermato dai raggi X al torace, dall'ecocardiogramma e dall'esame fisico. Era venuta alla nostra clinica per ricevere una medicina sperimentale considerata miracolosa per quel tipo di cardiopatia e l'unico modo per poterla ricevere era quello di partecipare alla sperimentazione volta a determinare la sua efficacia. Lei vide sulla mia scrivania il libro di Sondra Ray, Loving Relationships (in Italia: Colora di amore la tua vita) e mi chiese se poteva leggerlo. Quando me lo riportò mi domandò se potevo farle una seduta di Rebirthing. Chiesi al medico che conduceva la ricerca se avrebbe potuto interferire con i suoi risultati, ma egli rispose che non avrebbe fatto alcuna differenza e ci diede il suo permesso.

Le feci dieci sedute, una alla settimana per dieci settimane. Ogni due settimane le furono fatti un test di resistenza, eco cardiogramma e altre analisi. Alla sua settima seduta ebbe difficoltà nel respiro e sentiva una compressione al torace. Man mano che continuava manifestava sempre più rabbia, fino a diventare nera. Quando l'energia del suo processo raggiunse l'apice, disse che era arrabbiata con il medico che lei riteneva avesse ucciso sua madre. Sua madre aveva lavorato devotamente presso un cardiologo per anni, saltando il pranzo, fermandosi fino a tardi ed era morta di infarto sola, nello studio a tarda ora.

Quando le chiesi: "Puoi perdonarlo per ciò che ha fatto?" lei mi rispose "Sì" e il suo respiro e il suo corpo si rilassarono immediatamente, un leggero sudore la rivestì tutta e il suo viso apparì completamente in pace. Aveva un leggero formicolìo per tutto il corpo e continuò a respirare per quarantacinque minuti. Quando completò la seduta disse che si sentiva meglio di quanto si era sentita per anni. Il suo cuore si sentiva leggero e il suo respiro libero da restrizioni.

La settimana seguente quando venne alla clinica per il consueto controllo, tutti i suoi test erano migliorati sensibilmente. I cardiologi erano così impressionati dal miglioramento nel suo eco cardiogramma che chiamarono immediatamente il medico responsabile della ricerca e l'azienda che la finanziava per relazionare sull'incredibile risultato. In quel periodo la mia cliente era nella fase della sperimentazione "alla cieca" e non sapevamo se stava assumendo la medicina o il placebo. Nemmeno quelli dell'azienda lo sapevano. I codici erano sigillati e potevano essere aperti solo in caso di emergenza o con il permesso dell'azienda.

L'azienda e i cardiologi decisero di aprire i codici perché se la paziente stava assumendo la medicina, come tutti pensavano, ciò avrebbe dimostrato la sua efficacia e avrebbero potuto segnalare il risultato alla Federal Drug Administration. Quando hanno aperto i codici, scoprimmo che stava prendendo il placebo. Tutti i cardiologi erano confusi e delusi. Io e lei eravamo al settimo cielo poiché ciò confermava quanto sospettavamo. Da quando aveva lasciato andare la rabbia nel suo cuore e aveva perdonato, aveva ottenuto una guarigione definitiva.

Articolo pubblicato su: Healing with Sondra Ray, rivisto e adattato dall'autrice.