Immagine

Ero un po' scettico ...

Enzo, dirigente 51 anni

Sono approdato al Rebirthing con molto scettiscimo, in un momento in cui la sfiducia verso il mondo e me stesso, lo stress da lavoro e gli attacchi di panico mi avevano reso la vita alquanto insostenibile. Ricordo ancora adesso, la prima cosa che ebbi modo di dire alla Rebirther che mi avrebbe assistito nella prima seduta che avrebbe cambiato totalmente e in meglio la mia vita : " Non so se il Rebirthing m'interesserà.....". Finita la seduta mi sono reso conto che la mia vita era già cambiata. Per quanto potesse sembrarmi assurdo, avevo l'impressione di respirare per la prima volta ma soprattutto una gioia immensa si era diffusa in tutto me stesso ed aveva occupato il posto della solita apprensione ed apatia che solitamente albergava in me. Io che ero timido, introverso, quella sera ho attaccato "bottone" con tutte le persone che incontravo trasmettendo un'incontenibile voglia di vivere. Io stesso facevo fatica a riconoscermi e nel frattempo ero meravigliato ed estasiato di quanto mi stava succedendo. Dopo la prima seduta non si sono più presentati attacchi di panico e sono riuscito ad abbandonare i calmanti prescritti dalla medicina ufficiale, che peraltro non avevano risolto il problema. Da questa prima esperienza, la voglia di continuare con le sedute di Rebirthing, per stare sempre meglio, superando molti di quelli che pensavo fossero i miei limiti fino a divenire io stesso un Rebirther. Il Rebirthing ha fatto ritrovare la fiducia in me stesso, la gioia di vivere e d'essere più aperto al mondo e alle persone, di sanare le mie relazioni, di poter dare senza nulla pretendere in cambio, di rendermi conto di quanto i miei pensieri possano creare la mia realtà, d'essere più felice e consapevole che Dio da' tutto il suo amore e tutto ciò che voglio "veramente ". Ringrazierò sempre coloro che considero mie guide e non smetterò mai di ringraziarle per l'opportunità che mi hanno dato di riscoprire la mia vera vita.